Crea sito

Il saluto del Pievano

 Carissimi parrocchiani e visitatori,

con l'avvento delle nuove tecnologie anche la nostra comunità entra nel web. Un paese, il nostro, forse sconosciuto ai più, ma che possiede una storia che si perde nella "notte dei tempi" ed ha iniziato a far parlare di sé già all'Epoca Romana, con l'arrivo del Veterano Caio Vettonio F. M. di cui la chiesa custodisce gelosamente il sarcofago. La Pieve poi, con il suo "titulum" ricorda l'inizio della vita cristiana nella zona della pedemontana del Grappa spingendosi fino ad Alano di Piave. Una chiesa che ha conservato il titolo di Pieve Matrice e che nella sua armoniosa presenza sembra abbracciare chi si accinge a visitarla.

Carissimi, possa questo sito diventare, anche per coloro che, lontani dalla loro terra ci seguono dal mondo, una occasione di comunione e di comunicazione a tutti i livelli.

Intanto vi do il benvenuto, e vi saluto di vero cuore.

Il Pievano

Don Manuel Fabris
 

GIUBILEO EULALIANO

una Santa... una Pieve... 1400 anni di storia

celebrazioni giubilari settembre 2016

 ESCAPE='HTML'

TE DEUM LAUDAMUS... Giubileo della Chiesa matrice di Santa Eulalia V. M.

Programma delle Celebrazioni e Manifestazioni

Venerdì 2 settembre

Ore 19.30  accoglienza delle “delegazioni Spagnole” in Municipio e saluto del Sig. Sindaco Dott. Ivano Zordan (si raccomanda la presenza della popolazione a questo atto di accoglienza)

Ore 20.30  Sacra Rappresentazione del Martirio dei SS. Eulalia e Bernardo nel sagrato della chiesa plebania- le

Ore  21.30 presentazione del libro del Pievano sulla storia della Pieve

Ore 22.00 rinfresco presso le strutture sportive

 

Sabato 3 settembre

Ore 20.30 concerto del Giubileo con il Coro “En Clara Vox” e ensemble strumentale

Musiche di: Mozart; Clarke; Marcello; Pergolesi; Perosi; Saint-Saens

 

Domenica 4 settembre

Ore 15.30 in piazza: accoglienza del Patriarca di Venezia S. E. Mons. Francesco Moraglia

Ore 16.30 Santa Messa nel Giubileo della Pieve presieduta dal Patriarca  e  concelebrata  da  vari sacerdoti

Ore 18.00 Solenne Processione per le vie dell’antico borgo con le confraternite spagnole, i Cavalieri del SS. Sepolcro e della Cristianità e della Pace, ex allievi salesiani e gli sbandieratori di  Ro- mano. Accompagnerà il tragitto la Banda di Campolongo sul Brenta.

Ore 20.00 presso le strutture sportive “Cena a Buffet”

 

GIUBILEO VITA CONSACRATA

Domenica 7 febbraio 2016

 ESCAPE='HTML'

Domenica 7 febbraio, alla S. Messa delle ore 10.00 hanno partecipato 60 suore delle varie Congregazioni Religiose del Bassanese, per rendere grazie al Signore del dono della vocazione e per vivere il Giubileo ottenendo l'Indulgenza Plenaria legata alla nostra Pieve in questo Anno della Misericordia. E' statu un momento di grazia per loro e per tutta la nostra comunità... la festa è seguita con il pranzo presso le opere parrocchiali.

Domenica 12 giugno 2016 con Giubileo delle "Forze Armate"

Colgo l'occasione per porgere l'invito a tutta la comunità a partecipare alla festa del "100° del Voto  a Santa Eulalia nella Prima Guerra Mondiale" (11 giugno 1916-11 giugno 2016) che si svolgerà domenica 12 giugno, con la S. Messa delle ore 10.00 e la benedizione del monumento costruito dagli alpini in onore della Madonna del Grappa (per commemorare i caduti di tutte le guerre) con una Madonna bronzea fatta realizzare per l'occasione.   
I nostri padri si affidarono alla nostra Santa Patrona Eulalia di Mérida, furono esauditi nelle loro richieste e promisero di ricordare ogni anno, con una festa solenne la grazia ricevuta… si sa che poi, se i padri “promettono” a volte i figli “si ricordano di dimenticarsi”… per questo vogliamo solennizzare questo voto, ricorrendo i 100 anni da quando fu stilato e approfittando dell’occasione per commemorare tutti gli abitanti di Sant’Eulalia che lo fecero.  

Il programma della giornata prevede:  
dalle ore 9.30  arrivo delle varie Autorità Militari     sul sagrato della chiesa  
ore 10.00 S. Messa nel “Giubileo delle Forze Armate”  
ore 11.00 ricordo del “100° del Voto a S. Eulalia” (19162016) e Benedizione del Monumento alla Madonna del Grappa (presso le strutture sportive dietro la chiesa).

 ESCAPE='HTML'

Video della Basilica di Santa Eulalia a Mérida (Spagna)

Video della Cattedrale di Santa Eulalia a Barcellona (Catalogna-Spagna)

ai fedeli di Santa Eulalia... e non solo

Carissimi parrocchiani e non solo...
questi giorni sono stati "memorabili"; cioè resteranno impressi nel mio cuore per sempre. Visitare Mérida e pregare sui luoghi che hanno visto vivere, testimoniare la sua fede e morire Santa Eulalia, mi hanno riempito di commozione e commosso. Un Grazie a Don Antonio Bellido Almeida, Arciprete della Reale Basilica di Santa Eulalia di Merida; al prof. Dr. Don José Maria Alvarez Martinez, archeologo e direttore del museo romano di Mérida, per l'accoglienza, la disponibilità e la competenza e... non da ultimo... l'amicizia che si è creata quasi "a pelle" e che speriamo possa crescere, senza di lui sarebbe stato difficile comprendere la storia di questa antica città e della sua martire; grazie poi ai Sigg. Don Antonio Mateos y Rodriguez e Don Carmelo Arribas y Cuenca, storico e presidente della Reale Confraternita di Santa Eulalia di Mérida per le tante pubblicazioni donatemi e per la collaborazione che è nata: mi hanno chiesto di essere il referente per l'Italia della rivista Emeritense "Eulalia"... e di sicuro lo farò volentieri. Grazie ai membri della confraternita per l'accoglienza e il calore dimostrato. In una parola: GRACIAS MERIDA, HA SIDO UN ENCANTO QUEDARME ENTRE VOSOTROS. E... a presto (2016) in Italia, il 14 ottobre alle ore 22.05 abbiamo firmato nel libro della confraternita l'inizio del nostro gemellaggio.
Un saluto a tutti gli italiani da parte dei nostri fratelli di Spagna.

Partecipazione del Pievano alla Messa di inaugurazione dell'Anno Teresiano ad Avila 15 ottobre 2014. Ecco il video.

Due brani Perosiani dello straordinario concerto 31.10.2014

Il Pievano festeggia il decennio della sua Ordinazione Sacerdotale: Padova 2005 - Sant'Eulalia 2015

«Se non avessimo il Sacramento dell’Ordine, noi non avremmo Nostro Signore. Chi l’ha messo nel tabernacolo? Il sacerdote. Chi ha ricevuto la vostra anima al suo ingresso a questo mondo? Il sacerdote. Chi la nutre per darle forza di fare il suo pellegrinaggio? Sempre il sacerdote. Chi la preparerà a comparire davanti a Dio, lavando l’anima per la prima volta nel sangue di Gesù Cristo? Il sacerdote, ogni volta il sacerdote. Se l’anima, poi, giunge all’ora del trapasso, chi la farà risorgere, rendendole la calma e la pace? Ancora una volta il sacerdote. Non potete pensare a nessun beneficio di Dio senza incontrare, insieme a questo ricordo, l’immagine del sacerdote. Se andaste a confessarvi alla Santa Vergine o a un angelo, vi assolverebbero? No. Vi darebbero il Corpo e il Sangue di Gesù? No. La Santa Vergine non può far scendere il Suo divin Figlio nella Santa ostia. Anche duecento angeli non vi potrebbero assolvere. Un sacerdote, per quanto semplice sia, lo può fare, egli può dirvi: “Va in pace, ti perdono”. Che cosa grande è il sacerdote!…» [A. Monnin, Spirito del Curato d’Ars, Ed. Ares, Roma]. Queste Parole del Santo Curato d’Ars, Jean Marie Vianney, mi hanno guidato nella mia formazione e continuano a guidarmi nella vita sacerdotale. Ringrazio Gesù che da 10 anni mi continua a far sperimentare il dono straordinario del sacerdozio; non si ha idea di cosa si possa provare quando si tocca l’Ostia Santa e quando la tua povertà unita alla potenza delle parole della consacrazione fanno di un semplice pezzo di pane e di un po’ di vino il Corpo e il Sangue di Gesù. E’ il cielo che tocca la terra… e questo attraverso le mani povere di ogni sacerdote. Che il mio essere in mezzo a voi sia davvero questo: portare Gesù per portarvi a Gesù. Questo solo mi basta! Ed è la più grande grazia che il Signore mi potrebbe fare! E grazie di cuore per questa famiglia parrocchiale: il sacerdote vive per voi, sia davvero la nostra parrocchia sempre di più una “famiglia” unita nell’amore a Gesù!

 

ORARIO ESTIVO SS. MESSE

Dal 1 maggio al 2 ottobre 2016 le SS. Messe prefestive del sabato sera e festive della domenica sera sono alle ore 18.30